201602.03
Off
0

IL PERMESSO DI CONCESSIONE

Per le persone fisiche e giuridiche, oltre a concessione – un diritto in base al quale una parte del demanio marittimo è parzialmente o completamente escluso da uso generale ed è dato per uso speciale e / o di sfruttamento economico, c’è possibilità del permesso di concessione – un documento sulla base del quale dominio marittimo è data da utilizzare per l’esecuzione di attività che non escludono né limitano l’uso generale del demanio marittimo.

Il permesso di concessione viene dato da utilizzare per l’esecuzione di attività sulla costa, mare interno e il mare territoriale della RH ed è rilasciato, a richiesta per un periodo massimo di cinque anni.

L’istituto è disciplinato dalla legge sul demanio marittimo e porti, che è entrata in vigore il 15.10.2003. e il regolamento sulla procedura del permesso di concessione rilasciato nel 2004.

Con il regolamento sulla procedura del permesso di concessione ci sono regolate attività per i quali il permesso di concessione può essere rilasciato, procedura di rilascio del permesso di concessione, nonché una tassa per il permesso di concessione rilasciata.

In conformità con la normativa, per ogni città / comune nella cui zona c’è un demanio marittimo è stabilito Consiglio per il rilascio del permesso di concessione, che è composto da un presidente e da quattro membri nominati dal Comune / Assemblea comunale.

Il corpo della città / comune in cui opera il Consiglio è tenuto a tenere un registro dei permessi, che deve contenere le informazioni sui titolari di permessi, posizione, il tipo di attività svolta, i mezzi con cui svolgere attività, e le tasse per il permesso e il periodo di tempo in cui è stato dato il permesso.

Il governo della città / comune adotta il piano di gestione annuale della gestione del demanio marittimo per ogni anno e lo presenta all’autorità competente dei governi della contea entro il 1 ° dicembre dell’anno in corso.

Il piano annuale deve essere coordinato con il piano annuale di gestione della contea del demanio marittimo per quanto riguarda il piano di concessioni e permessi di concessione riguardo quali le autorità competenti nella contea dà conferma.

La richiesta deve essere presentata al Consiglio, attraverso la città / comune.

Il richiedente l’omologazione può essere qualsiasi persona fisica o giuridica registrata per svolgere l’attività per la quale chiede il rilascio del permesso.

Il richiedente deve obbligatoriamente allegare alla richiesta di documentazione obbligatoria consistente in un estratto del registro corte del Tribunale commerciale, licenza commerciale, certificato di associazione registro o di approvazione dell’autorità competente per l’esecuzione di una attività, la prova della proprietà dei mezzi con i quali svolge attività nel demanio marittimo, la prova della base giuridica dell’uso di risorse che non sono di proprietà del ricorrente, e la prova della barca capacità / nave (solo nei casi in cui è richiesta l’autorizzazione a svolgere le attività con una barca / nave ).

Nel decidere in merito alla richiesta, il Consiglio stabilisce se la richiesta è conforme al piano di gestione annuale del demanio marittimo, ed è obbligato ex officio per richiedere l’approvazione dell’autorità portuale competente per affrontare la sicurezza della navigazione, per svolgere attività con i fondi che sono nella lista unica delle attività nel demanio marittimo appositamente segnalati.

Se il Consiglio stabilisce che la richiesta non è in conformità con il piano annuale di gestione del demanio marittimo, o l’autorità portuale non rilasciare tale approvazione, il Consiglio respinge la richiesta di permesso.

Con l’eccezione, quando il permesso è concesso per la durata di più di un (1) anno solare, e per le prestazioni è necessario micro posizione sul demanio marittimo, il Consiglio è tenuto a preventivamente ottenere un certificato speciale della competente autorità della contea , con la quale viene confermato che per il periodo per il quale viene dato il permesso, un processo di concessioni non sarà avvia.

Il richiedente, la cui domanda ritiene compatibile con il piano annuale di gestione del demanio marittimo, per le quali l’autorità portuale competente ha rilasciato l’approvazione anche nel caso in cui è dato speciale riconoscimento della competente autorità della contea, il Consiglio inviterà a pagare una determinata somma a titolo di risarcimento per il permesso.