201407.07
Off
0

OCCUPAZIONE TEMPORANEA E COLLOCAMENTO

La differenza tra occupazione temporanea e il collocamento è che in caso dell’ occupazione temporanea il mediatore è anche il datore di lavoro, mentre in caso del collocamento il dipendente entra in contratto di lavoro direttamente con la terza parte, che diventa il datore di lavoro, mentre il mediatore appaga il servizio di aver portato in connessione il datore di lavoro con il dipendente.


Occupazione temporanea

Soltanto l’Agenzia per l’occupazione temporanea può svolgere l’attività in connesse con il lavoro interinale. L’Agenzia può offrire i servizi di assegnazione dei lavoratori ai beneficiari, a condizione che questa è l’unica attività dell’Agenzia. L’Agenzia è autorizzata a iniziare a svolgere questa attività solo dopo essere stata registrata secondo la normativa speciale e iscritta nei registri del Ministero competente.

Lavoro interinale è un rapporto di lavoro basato sul contratto tra l’Agenzia e il lavoratore con il quale l’Agenzia, come il datore di lavoro assegna i propri lavoratori a un altro datore di lavoro (in prosieguo: il beneficiario) per svolgimento di lavori temporanei. Agenzia può assegnare i lavoratori ai beneficiari per il svolgimento delle stese opere, per un periodo continuativo non superiore a un anno.

L’Agenzia è tenuta ad effettuare la contabilizzazione e il pagamento degli stipendi, la registrazione dei lavoratori con le autorità competenti, a saldare tutte le tasse, i contributi ecc, in base al libro paga che è obbligato a stendere il beneficiario. Il stipendio e altre condizioni di lavoro dei lavoratori assegnati non possono essere meno favorevoli delle condizioni dei lavoratori del beneficiario impiegati sugli stessi posti di lavoro.

L’Agenzia stipula il Contratto di lavoro con il dipendente e il Contratto di cessione di lavoratore con il beneficiario. Agenzia può stipulare il contratto di lavoro con il dipendente per un periodo di tempo determinato o indeterminato. Questi contratti devono contenere alcune clausole statutarie. L’Agenzia può assegnare i lavoratori anche ai beneficiari stranieri. In questo caso il Contratto di lavoro e il Contratto di cessione di lavoratore devono includere clausole speciali supplementari.

Collocamento

L’Agenzia di collocamento può essere stabilita come un soggetto giuridico (di solito una S.r.l. per attività di collocamento) o come attività professionale indipendente di una persona fisica. Prima che l’Agenzia inizia a svolgere le attività di collocamento è necessario che la stessa ottenga la licenza e sia iscritta nel registro del Ministero competente.

I servizi di collocamento possono essere addebitati solo al datore di lavoro e in un importo fisso, non come una percentuale dello stipendio.

Quando l’attività di collocamento è effettuata all’estero, l’Agenzia ha l’obbligo di cooperare con gli enti internazionali competenti, ed a garantire che l’occupazione e il lavoro all’estero sono concordi con la legge.