201308.27
Off
0

REGIMI SPECIALI DI GESTIONE DEI TERRENI AGRICOLI IN CROAZIA

Alcuni tipi di terreni nella Repubblica di Croazia godono la protezione speciale, per cui l’acquisto dei immobili situati su questi terreni è sotto un regime speciale. In primo luogo, questi sono i terreni agricoli e parti di natura con il trattamento speciale.

Il terreno agricolo è un bene di particolare interesse per la Repubblica di Croazia e gode la sua speciale protezione. Come terreni agricoli sono considerate varie aree agricole, come ad esempio terreni coltivabili, giardini, prati, pascoli, frutteti, oliveti, vigneti, e altri terreni che possono essere utilizzati per la produzione agricola. Proprietari dei terreni agricoli non possono essere le persone fisiche e giuridiche straniere, se stesso non è previsto da un trattato internazionale o una esenzione legale. L’eccezione alla regola che le persone fisiche e giuridiche straniere non possono essere proprietari di terreni agricoli, consiste nella possibilità delle persone fisiche e giuridiche straniere ad acquisire queste proprietà per successione.

Va notato che questa restrizione si applica anche ai cittadini dell’Unione europea. I cittadini dei paesi dell’UE non possono acquisire la proprietà di terreni agricoli in Croazia nel periodo di 7 anni dopo l’adesione della Croazia all’Unione europea, con la possibilità di proroga di questo termine per gli ulteriori 3 anni.

Lo stesso regime si applica all’acquisto dei immobili situati nelle parti di natura con il trattamento speciale, cioè nelle riservate naturali, parchi nazionali, parchi naturali, parchi – foreste e simili.

I proprietari di terreni agricoli sono tenuti a mantenere i stessi nel stato adatto per la produzione agricola.

È possibile cambiare l’uso previsto dei terreni agricoli per i scopi non agricoli in conformità con i documenti di pianificazione fisica e altri regolamenti in vigore. Il processo del cambio dell’uso dei terreni agricoli viene avviato dopo che è stato emesso l’atto esecutivo con cui si può costruire un edificio (un permesso di costruzione, la conferma del progetto, licenza edilizia). Per il cambio dell’uso del terreno agricolo viene pagato un rimborso per la per riduzione di valore del terreno, in basi alla superficie del terreno edificabile. L’autorità competente che ha emesso l’atto esecutivo con cui si consente la costruzione del edificio deve, entro 8 giorni dalla definitività dell’atto, consegnare il stesso al competente ufficio amministrativo regionale o all’ufficio amministrativo della Città di Zagabria, che emetterà la decisione dell’importo della retribuzione per la riduzione di valore del terreno, in basi ai dati dell’ufficio fiscale del valore di mercato del terreno nella zona di costruzione. Questa retribuzione può variare da 2,5% del valore di mercato del terreno fino al 50% del suo valore.

Il terreno agricolo di proprietà della Repubblica di Croazia è gestito in conformità alle norme speciali. La decisione con quale si decide sulla proprietà e sui altri diritti reali sui terreni agricoli di proprietà dello Stato deve essere orientata alla protezione e il miglioramento degli interessi economici, ambientali e altri dello Stato e dei cittadini croati. I terreni agricoli di proprietà dello Stato possono essere concessi in affitto per vari scopi, come ad esempio per stagni di pesce, pascoli comuni, la gestione temporanea su richiesta delle persone fisiche e giuridiche, ecc. I terreni agricoli di proprietà dello Stato possono essere scambiati per i terreni agricoli di proprietà di persone fisiche o giuridiche dello stesso valore per il consolidamento del terreno agricolo. Terreni agricoli di proprietà dello stato possono essere venduti solo in casi eccezionali, per trattativa privata, al prezzo di mercato determinato dall’Agenzia per la gestione del Territorio Agricolo.