202003.02
Off
0

Gliincentivi e ledetrazioni per gli investitori cheinvestono in Croazia

Gli investitori nazionali ed esteri che intendono investire in attività commerciali nella Repubblica di Croazia possono contare su una serie di incentivi fiscali e altri incentivi, detrazioni, benefici e sovvenzioni in conformità con le normative legali, i programmi approvati o gli appalti pubblici.

La maggior parte delle misure è rivolta alle micro, piccole e medie imprese.

Il tipo, la forma e l’altezza degli incentivi dipendono da un numero di elementi e principalmente da:

  •  l’industria degli investimenti
  • l’importo dei fondi investiti
  • il numero di lavoratori neoassunti
  • località / regioni di investimento

Il ministero, il governo locale e le unità di autogoverno, HAMAG, HABOR possono essere responsabili dell’attuazione di misure di incentivazione e le fonti di finanziamento possono provenire da vari fondi nazionali e dell’UE (fondi ESIF).

Ad esempio, un settore industriale incentivanteè produzione ed investire nei processi di produzione può portare grandi vantaggi agli investitori. Al contrario, l’attività commerciale non è affatto un’attività incentivante.
Il Ministero del Turismo di solito incoraggia la costruzione, l’adattamento e l’equipaggiamento di strutture ricettive di alta classe(4 e 5*), anche l’implementazione di varie strutture di offerta come piscine, centri benessere, campi sportivi, sale giochi, ecc. nelle strutture esistenti.

Se si intende impegnarsi in attività agricole e si è iscritto negli appositi registri agricoli, è probabile che si ricevano misure di incentivazione dirette e di altro tipo prescritte dalla legge sull’agricoltura. Il tipo e la quantità di incentivi dipende dalle dimensioni del terreno agricolo, dalla forza economica dell’azienda agricola, dalla cultura agricola, dal numero di piantagioni, da colture specialmente protette, dalla produzione biologica, ecc.

Gli incentivi e i benefici fiscali sono previsti dalla Legge sugli incentivi agli investimenti e dalle normative fiscali.
La legge sugli incentivi agli investimenti offre agli imprenditori delle industrie manifatturiere, di trasformazione e delle industrie ad alta intensità di lavoro l’opportunità di permanente registrazione del progetto di investimento, in determinate condizioni prescritte.
Ad esempio, un microimprenditore nel settore manifatturiero può, con un importo minimo di investimento di € 50.000 e 3 nuovi posti di lavoro aperti, ottenere una riduzione fiscale sotto forma di una riduzione del 50% dell’imposta sul reddito per un periodo di cinque anni, allo stesso tempo un certo importo di sostegno finanziario per i lavoratori neoassunti.

La normativa fiscale prevede la possibilità di utilizzare la riduzione della base imponibile dell’imposta sul redito delle società per i costi di istruzione e formazione dei lavoratori e investimenti in progetti di ricerca e sviluppo. Questa opzione è disponibile ed è ugualmente applicabile a tutti gli imprenditori indipendentemente dalla loro attività registrata.

Gli imprenditori impegnati nelle attività nell’area della città di Vukovar e nell’area del primo gruppo di assistenza statale godono di alcuneagevolezzeed esenzioni prescritte da regolamenti speciali. Gli imprenditori impegnati nelle attività nell’area della città di Vukovar, impiegando più di cinque dipendenti a tempo indeterminato, con piùdel 50% dei dipendenti residenti nell’area delle unità di autogoverno locali classificate nel gruppo I per livello di sviluppo, vale a dire, nella zona della città di Vukovar, non pagano l’imposta sul reddito.

Gli imprenditori impegnati nell’attività di unità di autogoverno locali classificate nel gruppo I in base al livello di sviluppo, che impiegano più di cinque dipendenti a tempo indeterminato, con oltre il 50% dei dipendenti residenti nell’area assistita di unità di autonomia locale classificate nel gruppo I, in base al livello di sviluppo, ovvero nell’area della città di Vukovar, pagano il 50% dell’aliquota fiscale prescritta.

Le industrie di trasporto che dispongono della licenza appropriata per svolgere l’attività di trasporto passeggeri o merci possono realizzare determinati risparmi, sotto forma di rimborso delle accise sull’acquisto di carburante.
Proprietari di navi, yacht nella navigazione marittima, imbarcazionied imbarcazioni per la navigazione interna impegnate in un’attività registrata ed imprenditori nel settore agricolo e della pesca hanno la possibilità di utilizzare il privilegio per acquistare carburante (esenzione dall’accisa sul carburante per navigazione, agricoltura e pesca).

Investimenti altamente incentivanti e prosperi sono l’innovazione, le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, le industrie ad alto valore aggiunto e gli investimenti che contribuiscono ad aumentare la competitività degli imprenditori sul mercato. Per questo tipo di attività le gare pubbliche d’appalto per le sovvenzioni (di solito una volta all’anno) sono rilasciate dal Ministero dell’Economia.

Alcuni incentivi sono concessi sotto forma di interessi agevolati sui prestiti agli imprenditori per investimenti in immobilizzazioni.
La Banca croata per la ricostruzione e lo sviluppo ha una serie di linee di credito nel suo programma con tassi di interesse molto stimolantiper il mercato croato. Esistono quindi linee di credito speciali come l’imprenditorialità per giovani, principianti e donne; prestiti per l’esportazione, prestiti per l’imprenditoria privata (modernizzazione delle imprese, introduzione di nuove tecnologie, aumento delle capacità, investimenti in ricerca e sviluppo e introduzione di nuovi prodotti o servizi, promozione dei progetti di protezione dell’ambiente, efficienza energetica e fonti di energia rinnovabile, capacità e contenuti turistici e promozione dell’occupazione) prestiti ESIF per la crescita e lo sviluppo. Il prestito HAMAG BICRO (micro, piccolo e per lo sviluppo rurale) offre condizioni di finanziamento estremamente favorevoli per l’acquisto di attrezzature e paesaggistica, con un tasso di interesse dello 0,5 – 1,5%.

Gli imprenditori delle industrie ad alta intensità di lavoro possono risparmiare sui costi assumendo manodopera. Ad esempio, l’assunzione di persone senza esperienza lavorativa o di età inferiore ai 30 anni per un periodo di tempo indefinito esonera gli imprenditori dal versare contributi al loro stipendio del 16,5% per un periodo di 1-6 anni.

In conclusione, con investimenti attentamente pianificati basati su solidi consigli e un piano aziendale ben preparato, gli imprenditori nella Repubblica di Croazia possono realizzare numerosi vantaggi, risparmi e benefici.